Istituto comprensivo paritario cattolico

Laboratorio di Teatro 2017-18 – Secondaria – Classi Seconde

[vc_row][vc_column][vc_column_text] 

Carissimi genitori,
vi scrivo prima di tutto per informarvi che, come vi avranno probabilmente comunicato i vostri ragazzi, martedì 3 ottobre inizieremo il LABORATORIO di
TEATRO.

Perché Laboratorio di Teatro

Ho scritto LABORATORIO perché quest’anno, da ottobre a dicembre, vorrei lavorare anche su tre degli aspetti che riguardano molto da vicino la figura
dell’attore: voce, corpo e emozioni. Lo desidero fare non perché io abbia la presunzione di renderli degli attori in erba (…io non sono un’attrice professionista, né quantomeno una regista), ma perché trovo che condividere la mia piccolissima esperienza teatrale per dar loro una mano a gestire queste tre componenti possa essere di aiuto ad affrontare anche le piccole sfide della vita quotidiana, non solo a scuola, ma anche nel campo affettivo-relazionale, sportivo, ecc.

Questo perché mi sono resa conto, col passare degli anni, che i percorsi di teatro frequentati a livello assolutamente amatoriale sono stati per me molto utili ad apprendere come gestire le emozioni – soprattutto la tensione pre-performance -, a diventare più consapevole del mio corpo, di ciò che comunica agli altri attraverso le posture che assume, e a controllare la voce in base a ciò che voglio comunicare, anche per evitare, grazie ad una respirazione più corretta, di sforzarla inutilmente.

Senza avere la pretesa di portarli a chissà quale livello di recitazione, ogni piccolissimo passo in avanti che i ragazzi faranno potrà avere la sua utilità non
solo alla realizzazione dello spettacolo finale, ma anche ad essere più consapevoli dei loro punti di forza e di debolezza.

Volontà di coesione tra le classi

Un altro motivo per cui vorrei iniziare già da ora con il laboratorio è sicuramente la volontà di lavorare sulla coesione delle classi, uno degli obiettivi del secondo anno di scuola secondaria, come avrete anche letto nel documento relativo alla gita all’agriturismo Ferdi.

Il teatro è un’esperienza che aiuta molto la realizzazione di questo scopo: non penso sia un caso che, quando si parla di “gruppi” teatrali, si usi il
termine “compagnia”.

I ragazzi saranno organizzati in gruppi

Detto questo, non chiederò ai ragazzi di essere presenti tutti ad ogni singolo incontro: li ho divisi in due gruppi mescolando alunni della sezione A con alunni della sezione B, ognuno dei quali frequenterà il laboratorio a martedì alterni da ottobre a dicembre (tranne il 31 ottobre e il 6 dicembre, che ho preferito lasciar libere, essendo giornate prefestive).

Attori e sceneggiatori

Un’altra novità che riguarda il percorso di quest’anno è che, oltre a giocare il ruolo di attori, i nostri ragazzi saranno anche in parte sceneggiatori dello spettacolo: dedicherò un’ora alla settimana all’ideazione delle scene e alla stesura del copione, che sarà mia premura sistemare durante le vacanze di Natale per iniziare, a gennaio, con le vere e proprie prove.

Un progetto coordinato dal consiglio di classe

Fino ad ora vi ho scritto in prima persona perché, essendo la docente di lettere, ho assunto le redini del progetto, ma al mio fianco ci sarà tutto il consiglio di classe – e non solo – che ha valutato e approvato la proposta, ancora interamente da costruire rigorosamente in un’equipe di docenti e di studenti:

  • la professoressa Mocci sosterrà i ragazzi nel canto e si occuperà della parte audio
  • la professoressa Rocchi supervisionerà le coreografie e dedicherà alcune lezioni al linguaggio del corpo per renderli più consapevoli della sua potenzialità comunicativa
  • la professoressa Ricci e il professor Melillo cureranno gli oggetti di scena e le scenografie
  • la professoressa Gilardi e ls professoressa De Coppi cureranno i dialoghi in lingua
  • le professoresse di matematica Beretta e Intini, così come le colleghe di materia Lambertini e Savino, sosterranno i ragazzi – e la sottoscritta, ovviamente – durante le prove e nella costruzione di alcune scene
  • la professoressa D’Alessandro supervisionerà la stesura del copione per conferirgli anche un impianto pedagogico.

Il tutto si svolgerà, chiaramente, con il supporto e l’approvazione della preside Monti, che da anni sostiene questo progetto educativo: è abbastanza complesso, lo sappiamo, ma abbiamo fiducia nella creatività dei ragazzi, nel loro entusiasmo e nella capacità che hanno di mettersi in gioco.

Ogni ragazzo protagonista del progetto

Per questo motivo, ogni ragazzo, di fatto, sarà protagonista del progetto, indipendentemente dalla lunghezza della sua parte: in ogni spettacolo teatrale ciascun attore ha un ruolo fondamentale, così come essenziali sono le figure che – magari – non avranno una grande visibilità durante la rappresentazione in sé (precisiamo: ogni studente avrà una parte da recitare, piccola o lunga che sia), ma con il loro operato dietro le quinte renderanno possibile la recitazione a chi sarà in scena.

Il supporto delle famiglie sarà fondamentale

Vi chiediamo di aiutarci in questo lavoro volto a sottolineare la qualità del risultato piuttosto che quantità delle battute o dei minuti di visibilità.

Non abbiamo grandi pretese: desideriamo solo che ciò che vedrete a fine aprile sia il frutto di un lavoro non “calato dall’alto”, ma che avranno fatto loro in prima persona e di cui essere orgogliosi, indipendentemente dal risultato finale che, come immaginerete, dovrà anche fare i conti con imprevisti, contrattempi, improvvisazioni…il bello della diretta!

Avrò modo di illustrarvi l’idea di fondo durante l’assemblea di ottobre, non aspettatevi un racconto dettagliato perché, in primo luogo, è un progetto in fieri,
inoltre non vorrei rovinarvi la sorpresa riguardo alle idee già messe in cantiere in queste poche settimane.

Vi ringraziamo già in anticipo per la pazienza che avrete nel sostenerli in questa avventura e vi auguriamo un felice anno!
Cordiali saluti

Prof.ssa Redaelli e il consiglio delle classi IIA e IIB[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Condividi!

Altri articoli

copertina intervista (1)
Notizie

Biglietti vincenti – Lotteria 2024

Ecco l’elenco dei biglietti estratti, vincitori dei premi della Lotteria della Festa della scuola 2024! I premi potranno essere ritirati a scuola entro e non

copertina intervista
Notizie

Intervista a Radio Canale Italia

Il nostro Istituto è stato contattato dal programma radiofonico StoryTime di Radio Canale Italia per presentarsi e raccontare di sé. Ecco la registrazione della puntata,

Laboratorio di Teatro 2017-18 – Secondaria – Classi Seconde

Contattaci

Scrivici