Istituto comprensivo paritario cattolico

BOCCACCIO 22 – TEATRO SECONDE MEDIE-

Maggio 2022, finalmente le luci si accendono.

Sono le luci di un teatro rimasto al buio e in silenzio per ben due anni, senza l’eco delle battute, delle risate e degli applausi.

Quest’anno, questo spazio ha ripreso vita grazie allo spettacolo teatrale realizzato dalle classi seconde.

Abbiamo messo in scena un adattamento del Decameron di Giovanni Boccaccio che si è rivelato un tema ricco di spunti di riflessione e di messaggi.

La scelta di questo testo è nata dal desiderio di raccontare una storia di coraggio e di resilienza che insegnasse ai nostri ragazzi ad avere fiducia nel potere della fantasia.

Sulla scena, viene rappresentata una situazione molto vicina ai nostri tempi: quattro studenti si preparano ad assistere ad una mattinata di lezioni in didattica a distanza.

I ragazzi si trovano intrappolati in una dimensione virtuale, la dimensione atemporale domestica (denominazione che riprende la sigla DAD), dove spazio e tempo sembrano annullarsi e dove mancano occasioni autentiche di incontro.

Ma in seguito ad una lezione in lingua spagnola, la piattaforma Teams si trasforma in un medium capace di chiamare all’appello degli ospiti molto speciali: dieci ragazzi che hanno vissuto l’esperienza della peste del Trecento a Firenze, protagonisti della cornice dell’opera di Boccaccio e nati dalla fantasia dell’autore.

A questo punto, le due dimensioni si fondono: quella virtuale in cui si trovano i ragazzi moderni e quella della fantasia, popolata dai protagonisti della cornice e dai personaggi che animano le celebri novelle di Chichibio cuoco, Federigo degli Alberighi e Calandrino e l’elitropia.

Le scene si trasformano in un costante dialogo tra eroi antichi e moderni capace di trasmettere fiducia nel valore dell’amicizia e nel potere dell’immaginazione, armi efficaci contro le avversità che la pandemia ci ha chiamato ad affrontare in questi ultimi anni.

Il progetto ha visto i nostri ragazzi impegnati per quattro mesi nella realizzazione dello spettacolo rappresentato in più repliche: una prova generale destinata agli studenti di prima e terza media, una per i ragazzi delle classi prime, terze e quarte elementari e, infine, la rappresentazione per le famiglie nella sera del quattro maggio.

Durante questi mesi di preparazione, gli studenti hanno imparato a destreggiarsi sul palcoscenico e a immedesimarsi nelle parti assegnate. Ciascun ragazzo ha messo in campo le proprie capacità, non solo nella recitazione, ma anche nella danza, nella musica e nell’organizzazione generale di aspetti fondamentali come la gestione delle luci sul palco e degli oggetti di scena.

Il progetto si è rivelato un’irrinunciabile occasione educativa per aiutare i nostri ragazzi a conoscere meglio sé stessi e i propri compagni, favorendo la cooperazione tra studenti e valorizzando le singole personalità, nell’ottica della realizzazione di un obiettivo comune che rimarrà un ricordo indelebile nei cuori dei nostri alunni e dei loro insegnanti.

 

Prof.ssa Elena Savino

coordinatrice del progetto Teatro

Condividi!

Altri articoli

copertina intervista (1)
Notizie

Biglietti vincenti – Lotteria 2024

Ecco l’elenco dei biglietti estratti, vincitori dei premi della Lotteria della Festa della scuola 2024! I premi potranno essere ritirati a scuola entro e non

copertina intervista
Notizie

Intervista a Radio Canale Italia

Il nostro Istituto è stato contattato dal programma radiofonico StoryTime di Radio Canale Italia per presentarsi e raccontare di sé. Ecco la registrazione della puntata,

BOCCACCIO 22 – TEATRO SECONDE MEDIE-

Contattaci

Scrivici