Istituto comprensivo paritario cattolico

LETTERA PER LA QUARESIMA

QUARESIMA 2023

 

 ANCORA IN VIAGGIO

…Verso Gerusalemme

 

 

Abbiamo bisogno di pregare, di metterci alla presenza del Signore per ascoltare la sua Parola, aprirci al dono del suo Spirito, entrare con confidente abbandono in comunione con il Padre.

Abbiamo bisogno di pregare, di imparare a pregare, di insegnare a pregare, perché la grazia di Dio operi e sia anima della missione, della carità, dell’impegno a vivere nel mondo, per il mondo, senza diventare sale insipido, presenza insignificante.

Abbiamo bisogno di pregare per attingere ogni giorno, insieme e personalmente, a un principio di pace e di fortezza. È un bisogno presente in tutte le culture e in tutte le epoche.

 

Così scriveva l’Arcivescovo Mario Delpini nella sua Proposta Pastorale per l’anno 2022-2023. Ebbene, se c’è un tempo adatto alla riscoperta del valore della preghiera, questo è il tempo di Quaresima, il tempo che ci fa ripercorrere la nostra dimensione di uomini e donne “ancora in viaggio”, non come vagabondi senza meta, bensì come pellegrini che hanno come destinazione del loro camminare la città santa di Gerusalemme, la città della croce di Gesù e del sepolcro vuoto.

Molteplici sono le occasioni di preghiera che vengono offerte in questo tempo, prima fra tutte la celebrazione eucaristica domenicale che ci piacerebbe vedere partecipata con una particolare intensità. E poi le tante occasioni di incontri comunitari e di iniziative caritative che come comunità educante andiamo a proporre per la crescita nella fede dei nostri bambini e ragazzi. Ma, come per tutti gli aspetti della vita, ogni cammino proposto risulta realmente credibile ai più piccoli se i primi a voler metterci in gioco siamo noi adulti. Il tempo santo della Quaresima sia dunque vissuto da tutti come quella grande opportunità di conversione del cuore che sentiamo essere, anzitutto, un’esigenza per noi. Non è una semplice questione di rinunce o di fioretti di stampo moralistico da mettere in atto, ma un cambiamento di sguardo sulla vita che nasce da una rinnovata intimità con il Signore Gesù. 

 

La fede – scrive sempre il Vescovo Mario – non è in primo luogo affermazione della verità, ma dialogo, preghiera, incontro. Perciò spesso preghiamo: Kyrie, eleison, «Signore abbi pietà». Invochiamo il perdono, perché Gesù è Signore e conosce la nostra vita, anche ciò che nessuno sa, anche le ferite di cui nessuno si accorge, anche quello di cui noi ci vergogniamo e tutto, tutto avvolge con la sua misericordia.

 

Buon cammino verso la Pasqua!

Il Direttore dell’Istituto

don Andrea Gariboldi

SCARICA QUI LA COMUNICAZIONE QUARESIMA 2023

Condividi!

Altri articoli

copertina intervista (1)
Notizie

Biglietti vincenti – Lotteria 2024

Ecco l’elenco dei biglietti estratti, vincitori dei premi della Lotteria della Festa della scuola 2024! I premi potranno essere ritirati a scuola entro e non

copertina intervista
Notizie

Intervista a Radio Canale Italia

Il nostro Istituto è stato contattato dal programma radiofonico StoryTime di Radio Canale Italia per presentarsi e raccontare di sé. Ecco la registrazione della puntata,

LETTERA PER LA QUARESIMA

Contattaci

Scrivici